La “patente europea” del M5Stelle

Guy Verhofstadt ha bisogno di voti per diventare  Presidente del Parlamento europeo. Il MoVimento 5 Stelle ha bisogno di una sorta di patente europea, di una legittimazione, di un riconoscimento come forza di governo e non più anti-sistema, in vista delle prossime elezioni che si aspetta di vincere. Data questa convergenza d’interessi, a qualcuno è … Leggi tutto La “patente europea” del M5Stelle

Il codice etico dei 5 Stelle

Sul Codice di comportamento del MoVimento 5 Stelle in caso di coinvolgimento in vicende giudiziarie in questi giorni si è detto e scritto di tutto. Altrettanto spazio ha avuto la proposta di una giuria popolare per le balle dei media, che però, non essendo tecnicamente realizzabile, è destinata a cadere nel vuoto (ben più interessante è invece … Leggi tutto Il codice etico dei 5 Stelle

Sul licenziamento per profitto

A chiusura del 2016 arriva l’importante Sentenza n. 25201 della Cassazione in materia di licenziamento per giusta causa. In estrema sintesi, i giudici hanno stabilito che non è loro compito entrare nel merito delle scelte imprenditoriali: è stata pertanto ritenuta legittima la decisione di licenziare un dipendente al solo fine di incrementare i profitti aziendali. … Leggi tutto Sul licenziamento per profitto

Uno vale due?

La penna di Gabriele Maestri aiuta a far chiarezza sulle intricate questioni giuridiche che, secondo alcuni, minano la legalità del Movimento 5Stelle. Personalmente resto convinto di come, nel rispetto dei diritti fondamentali dei cittadini, le ragioni della politica debbano prevalere su quelle della legge (perché è la politica a fare le leggi, non viceversa). Mi rendo … Leggi tutto Uno vale due?

La “forza” della Costituzione

Non si può andare al voto prima di aver “armonizzato” le leggi elettorali di Camera e Senato. É questo il nuovo mantra della politica italiana, al quale si è unita l’autorevole voce del Presidente della Repubblica. Il povero Renzi rischia così un travaso di bile. Tale esigenza di “armonia” viene infatti giustificata con la necessità … Leggi tutto La “forza” della Costituzione

Applicare prima di modificare: istruzioni per l’uso della Costituzione

Pochi minuti dopo le 23 del 4 dicembre, ad urne appena sigillate, sono stati timidamente diffusi gli exit pool che davano il No in netto vantaggio. Circa mezz’ora dopo, quando tale risultato trovava conferma nei dati del Viminale, i sondaggisti (che stavolta non sono stati smentiti) hanno potuto tirare un sospiro di sollievo. Poco dopo, … Leggi tutto Applicare prima di modificare: istruzioni per l’uso della Costituzione

Il referendum del 4 dicembre

Tra meno di una settimana gli italiani decideranno se cambiare forma di governo. In caso di vittoria del Sì, ci vorrà però ben più di una settimana per capire in che modo avverrà tale cambiamento. La  forma di governo di qualsiasi nazione dipende infatti, in egual misura, dal sistema istituzionale e da quello elettorale. Osservando … Leggi tutto Il referendum del 4 dicembre

Elezione diretta dei senatori: riforma della riforma?

Nell’ennesima tappa del suo Tour de Force pre-referendario Matteo Renzi, ospite di Lilli Gruber, ha dichiarato che in caso di vittoria del Sì i nuovi senatori saranno scelti dai cittadini. L’annuncio del premier non stupisce, essendo ormai noto l’accordo raggiunto con parte della minoranza Pd sulla proposta di Vannino Chiti che, per l’appunto, prevede l’elezione diretta … Leggi tutto Elezione diretta dei senatori: riforma della riforma?

Sì o No!

Per il Tribunale di Milano il referendum propone non una o più modifiche del testo costituzionale ma “una revisione organica della Costituzione”, cioè una riforma complessiva voluta da un legislatore in “funzione costituente” sulla quale l’elettore potrà solo esprimere un complessivo giudizio politico di ratifica al di là del consenso o dissenso sulle singole parti … Leggi tutto Sì o No!

La rivincita degli esclusi

Giugno 2016: i sondaggi dicono Leave, le urne dicono Brexit. Novembre 2016: i sondaggi dicono Clinton, le urne dicono Trump. Evidentemente, master, phd e specializzazioni varie possono aiutare a capire i numeri ma non a conoscere le persone (sarebbe per esempio utile sapere in che modo vengono conteggiate le persone che si rifiutano di rispondere). … Leggi tutto La rivincita degli esclusi